Mandarino tardivo

Mandarini: come utilizzarli in cucina?

Il modo più veloce che avete per consumare i mandarini è senz’altro quello di mangiarli a spicchi (come snack a metà mattina o pomeriggio) o preparare una spremuta di mandarini. Tuttavia questo frutto si adatta a diventare un componente fondamentale anche di piatti più elaborati: ad esempio un’insalata di ceci, sedano e mandarino oppure dei filetti di storione con granella di mandorle e succo di mandarino, utile soprattutto per chi segue un’alimentazione vegetariana o vegana.


Prezzo al kg a partire da: 1,90


Il prodotto non è attualmente in magazzino e non disponibile.

COD: N/A Categorie: ,

Descrizione

Frutto tipico della stagione fredda, il mandarino è un potente antiossidante e anti-infiammatorio oggi diffuso in tutto il mondo e apprezzato sia per la sua polpa che per l’olio essenziale estratto dalla buccia.Il mandarino appartiene alla famiglia dei Citrus e risulta essere l’agrume più coltivato al mondo dopo l’arancio dolce.In particolare, presentano un’elevata quantità di vitamina C, importantissima per sostenere le nostre difese immunitarie nella stagione fredda: 100 gr di mandarini contengono 42 mg di vitamina C, pari al 50% o 40% della dose giornaliera raccomandata in donne adulte e uomini adulti, rispettivamente. Sono inoltre un’ottima fonte di potassio (5% del nostro fabbisogno giornaliero in 100 gr di mandarini), fosforo, magnesio (4% del nostro fabbisogno giornaliero in 100 gr di mandarini) e di alcune ulteriori vitamine: vitamina B1, B6, B9 e vitamina A. 100 gr di mandarini ne contengono rispettivamente il 7%, il 5%, il 4,5% e il 3%. Infine, per quanto riguarda l’apporto energetico, le calorie dei mandarini sono 76 ogni 100 gr di parte edibile. Anche altri minerali e vitamine sono ben rappresentati nei mandarini tra cui potassio, vitamina B1 e vitamina B6. Questi micronutrienti sono essenziali per il nostro benessere e fonti di diverse proprietà: Potassio: minerale implicato in diversi processi fisiologici come la contrazione muscolare, il mantenimento di un corretto equilibrio idro-salino e la regolazione della pressione arteriosa; Vitamina B1: proteina idrosolubile la cui carenza può provocare alterazioni dei processi metabolici, del sistema nervoso, del sistema cardiovascolare e di quello gastrointestinale Vitamina B6: altra vitamina idrosolubile la cui carenza è legata a disfunzioni del sistema nervoso. E’ necessaria per la sintesi della serotonina (o ormone del buon umore) e risulta quindi utile anche in caso di disturbi depressivi. Il mandarino, inoltre, contiene un buon quantitativo di polifenoli e in particolare di naringenina e esperidina, potenti antiossidanti con numerose proprietà.

Informazioni aggiuntive

Peso N/A
Confezione da